Su questo sito potremo usare dei cookies. Navigandolo accetti espressamente il loro utilizzo.

anvur logo ENQAlogo
Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca

Si informa che è disponibile nella sezione AVA/Documenti del sito ANVUR, ai sensi dell'art. 3, comma 5, lettera f del DM 47/2013, e successive integrazioni indicate dall’Allegato C al DM 1059/2013, la versione definitiva delle Linee Guida per l’Accreditamento Periodico delle Sedi delle Università e dei Corsi di Studio, che saranno in uso alle Commissioni di Esperti della Valutazione nel corso delle visite in loco programmate già dall’anno 2014.

A tale scopo il Consiglio  Direttivo ringrazia tutti coloro che, con la loro partecipazione e le loro osservazioni, hanno consentito un serrato confronto sul tema dell’Accreditamento Periodico.
Si ringraziano, altresì, l'Università degli Studi di Lecce e l'Universitas telematica Mercatorum che hanno ospitato le due visite pilota per la verifica della prima versione delle Linee Guida pubblicate in data 24 e 30 aprile 2014 (rispettivamente per gli Atenei e i Corsi di Studio erogati in modalità convenzionale e per quelli erogati in modalità telematica), per dare avvio al confronto e alla condivisione con gli Atenei sul tema delle visite in loco.

Per dare seguito alla richiesta di semplificazione e di trasparenza da più parti richiamate, nella versione definitiva delle Linee Guida, si è teso a distinguere nettamente la comunicazione rivolta agli Atenei, indicante la Documentazione richiesta alle Sedi e ai Corsi di Studio attivati, da quella rivolta alle Commissioni di Esperti della Valutazione.
Si pubblicano dunque i seguenti documenti:

1) Documentazione richiesta alle Sedi e ai Corsi di Studio
2) Finalità e procedure per l’Accreditamento Periodico delle sedi e dei corsi di studio;
3) Indicazioni operative per le Commissioni di Esperti della Valutazione per l’Accreditamento Periodico delle sedi e dei corsi di studio.

Il confronto con gli Atenei ha consentito infatti di eliminare alcune ridondanze e di riformulare in maniera più opportuna alcuni punti di attenzione.